CHI E' ROBERTO?

UNO STR... STRANO TIPO che non dorme la notte per pensare a qualcosa di fico da fare. Bella idea la tua. Sinceramente devo farti i miei più sinceri complimenti. E ti ringrazio se mi consideri uno di quelli che potrà dire qualcosa su di te. Anche se in fondo non conosco molto della tua vita privata. Ci voglio pensare. Ma poi credo che la prima sia la sensazione migliore: mi fido. Che significa "mi fido"? Che ti ho sempre dato fiducia. Sei la persone che ama mettersi sempre in gioco. Hai sempre voglia di conoscere strade nuove, Nel lavoro come nella vita.

Ami viaggiare e conoscere posti nuovi. Anche se fai tutto con molta razionalità,

anche se poi questo non coincide molto con chi viaggia all'avventura.

Questo però denota la persone responsabile che ho sempre visto in te. Sei pronto ad affrontare sfide nuove nel lavoro. Ricordo le prime volte che venivo nel tuo studio e mi faceva piacere confrontarmi con una persone che aveva sete

di conoscenza. Non ti lamentavi se il lavoro all'inizio non girava come volevi. Ma sei stato forte.

E oggi sei un riferimento per tutti quei clienti che hanno creduto in te. Ricordo le tue maratone.

Hanno sicuramente caratterizzato il tuo stile di vita. E se hai smesso (ti auguro momentaneamente) di fare questi famosi 42 km, non smettere mai di fare il maratoneta nel lavoro. Posso dire altro, ma la sostanza è questa, mi fido di te.

Sei un tipo coraggioso che si fa avanti quando tutti tirano i remi in barca. Continua ad investire su te stesso e le tue idee saranno sempre vincenti. Io lo faccio da sempre e questo mi fa sentire vivo (anche se a volte posso sembrare un tantino presuntuoso). Ora non so se questo era ciò che volevi o ti aspettavi.

So solo che devo fare un sacco di cose e.... cazzo!!!!!!

POTEVI PENSARCI DOPO LE FESTE A CHIEDERE QUESTO PIACERINO.

 

Magari evitavo di scrivere mille cose senza troppo senso e davo a questo discorso un filo più logico.

Perdonami Robbi, io sono così. Non mi arrendo MAI e non sarò mai schiavo di niente e nessuno, Tantomeno di un discorso costruito e pieno di buon senso. Spero sempre di trovare la mia barca, ormeggiata in un porto, che mi porti via. E' tardi e forse la stanchezza o il vino hanno preso il sopravvento. La prossima volta aspetta un periodo più tranquillo.

Ciao 

P.S. cercherò appena possibile di fare una sintesi più concreta.


"Se Marco Polo avesse avuto dei cataloghi..."

Cosi' si pubblicizzava milioni di anni fa Roberto,

sapendo che la creativita' ama l'incongruenza.

Dissociato e creativo, Roberto Gabriele non ha ancora superato il trauma infantile di capire quale sia il suo mome e quale il cognome, e con questa tragica realta' si confronta ogni mattina quando si guarda allo specchio, e non sa bene chi sia lo specchio, e chi la persona.

Ma tutti noi conosciamo la persona, e le tributiamo l'unica virtu' che gli specchi non hanno: non riflette - la persona - ma ama.


Roberto Tomesani, coordinatore generale dell'Associazione Nazionale Fotografi Professionisti, di cui Roberto e' socio da anni, tanti anni, meno di quelli che sarebbero occorsi, piu' di quelli che sono capitati.

Dicono di me...

persone amiche che mi presentano, Clienti, Fornitori, Modelle, Sposi ed Ex Fidanzate,

persone che parlano di me al mio posto.

Una specie di guestbook ma che diventa istituzionale, non sono io a dire che sono bravo,

ma lascio che siano gli altri a farlo per me: ha molto più valore.

Pino.. decidi tu l’appellativo!


Roberto Gabriele:

il compare...bye

Aldo

Roberto Tomesani


Ho conosciuto prima le fotografie di Roberto e poi lui, ma sono cose solo apparentemente divisibili.


Luigi Caleffi,

viaggiatore e amico di Roberto

Luigi Caleffi


Caro Roberto,
posso solo dire che hai fatto un gran lavoro nella preparazione della Mostra Riflessi dell'Aniene allestita questa estate con alcune foto di Enrico Zuppi a Santa Scolastica in Subiaco.

Se dovessi riproporre altre esposizioni,

ricorrerei ancora alla tua indiscutibile bravura e sensibilità professionale.

A proposito: nell'archivio fotografico di papà sono conservate numerose pellicole degli anni 60 che illustrano la terra di Latina le sue bellezze architettoniche e storiche. La natura di alcune zone almeno è conservata nelle foto!

A presto

Marco Zuppi

Pino


Ho sempre detto di lui che non cattura solo l'immagine in cui quella persona, oggetto o paesaggio è lì davanti al suo obiettivo...

lavorare con lui è stato una delle più belle esperienze nel campo della fotografia..

Lui cerca e ricrea l'istante in cui fotografo e modella diventano una cosa sola..non è il suo corpo ciò che lui imprigiona..

ma è la sua Anima che viene resa immortale!!

Ed ogni sua foto rivela il suo autore..

attraverso l'energia del suo cuore che batte dall'emozione e che si unisce a tutto ciò che resterà in eterno... 10 dicembre 2010.

TI autorizzo a pubblicare le mie considerazioni

su di te sul tuo sito e dovunque vorrai.


Con affetto Alessia Pellicciotta.

amica/modella

Alessia Pellicciotta


“Roberto è un simpatico, poliedrico,

disincantato e sognatore di istanti della vita

che si calano nella tua professione, nella tua vita normale, nei tuoi momenti più belli,

nei momenti più tristi, ma che ti danno qualche briciola di immortalità.

Milan Kundera diceva: Il regno delle immagini comincia quando la storia finisce.

Quando ti serve una idea diversa dalla tua, quando vuoi esplorare il mondo che ti circonda con 2 occhi ( …ed un mente) diversi che hanno girato il mondo ed hanno una visione prospettica senza più confini, …..chiedi a lui."


Alessandro Alessandri

Responsabile Marketing Midal spa

Cliente, allievo studente, amico

Alessandro Alessandri


Roberto,

sarà che sono rimbambita, perchè l'età avanza,

ma io non mi ricordo come ci siamo conosciuti!

forse t'ho mandato una mail perchè mi offrivo

per collaborare? boh!

Va beh, con piacere parlo un pò di te, anche se ci conosciamo superficialmente

e solo come professionisti...ma è già tanto!

Roberto è una persona "curiosa", mi ha ispirato subito simpatia! E' uno che ha mille interessi, non sta mai fermo, ha sempre qualcosa che gli frulla nel cervello. Come collega lo stimo molto, non solo per la sua preparazione e le sue capacità, che sono sotto gli occhi di tutti, ma proprio per la serietà con cui svolge questa professione. Io dico sempre che i fotografi seri sono una "razza in estinzione", beh lui, come me,

fa parte della ristretta cerchia!

Lo sapevate che è un maratoneta eccezionale e che è stato capace di trovare la forza di scattare delle bellissime foto anche durante la "Marathon Des Sables"? Questo cosa vi dice? Si, è un "folle buono" con un'enorme forza di volontà, ma attenzione a non farlo arrabbiare ... perchè penso, che come tutte le persone tranquille, sia capace di tirar giù mari e molti se sa di avere ragione!


Paola Sulpizio

Fotografa

Paola Sulpizi


Di Roberto posso scrivere molto sia come fornitore

che come amico e addirittura come testimone delle mie nozze, quindi qualcosa di lui sò.

Ho l’imbarazzo della scelta, di quale Roberto posso “ SPARLARE?”, OVVIAMENTE DI NESSUNO perché come professionista le sue foto parlano da sole e a me piacciono

i fatti e Roberto è sempre stato molto scrupoloso nello svolgere la sua professione e questo gli riesce molto facile visto che AMA quello che fa con estrema professionalità,

il bello è che si diverte pure.

Roberto versione amico?

Fantastico, io addirittura me lo sono fatto testimone di nozze. Però!!? Adesso pensandoci bene non so se il rischio maggiore sia stato il suo o il mio. A parte gli scherzi è l’unico che in qualsiasi momento è disponibile a darti un consiglio spassionato e il più delle volte il suo consiglio è quello giusto. Come amico e come testimone di nozze è l’unico che voleva partire da Latina per venire ad Alatri –FR- all’ una di notte per festeggiare con me la nascita del mio primo figlio, questo mi commuove ancora oggi.

GRAZIE ROBERTO PER LA TUA SINCERA AMICIZIA.

Ci sarebbero molte altre cose da dire, ma a me piacciono i fatti concreti e Roby è una persona concreta.

Ciao Roby, e ricordati che sei il fotografo più famoso di Via Sisto V.

In bocca al lupo.


Samuele Rigamonti,

decidete voi che tipo di rapporto mi lega a Roberto

Samuele Rigamonti



Non ricordo mai una sola occasione

in cui mi abbia trasmesso un suo benchè minimo malumore!

Se penso a Roberto, l'energia positiva è di sicuro l'elemento prevalente. Piacevole amico e serio professionista.

Se decide che deve dare il meglio di sè in favore di un cliente.... è finita! Non mollerà l'osso nemmeno se lo supplicate...

Sempre curioso e desideroso di nuove esperienze, poliedrico, chiacchierone. Sensibile, ma lo dimostra solo quanto basta.

Affidabile, gli lascerei senza timore in cura le mie amate piante ;)


Gaetano Crupi

amico e collega

Gaetano Crupi


Robb... un uomo con due "b" perché non è un Rob qualunque,

che non si sa mai quale sia il nome e quale il cognome!

E' magico come ci siamo sentiti in sintonia da subito pur non conoscendoci per nulla...

e tutt'ora non ci conosciamo eppure c'è come un filo sottile di affetto profondo

che collega Latina a Milano. Forse è una comunione di spirito?

Rob è un uomo affascinante, di quelli di cui mi potrei facilmente innamorare,

sensibile e misterioso quanto basta, che mette il cuore in tutto ciò che fa,

ma che forse cerca quello che ha perso troppo lontano da casa e non riesce a lasciarsi andare veramente... gioca a fare l'uomo forte e indipendente... e lo è,

ma gli piacerebbe anche potersi ancora fidare ed affidare.

Vola alto, ama l'avventura che è l'incontro con l'altro (e magari anche con l'Altro),

insegue utopie rimanendo coi piedi per terra e a volte riesce anche a realizzarle.

Il suo sguardo sul mondo è luminoso e ottimista.


Claudia Terrani

viaggiatrice, ho conosciuto Robb su un aereo di ritorno da Johannesburg

Claudia Terrani


Mi ricordo quando ho conosciuto Roberto

ai tempi della pellicola lui era già un fotografo completo, in particolare rimanevo rapito

dalle sue foto di still life.

Ora a distanza di tempo la cosa bella è che Roberto con le sue foto sa ancora a stupire!,

questo è quello che conta davvero, traspare proprio dai suoi lavori che la fotografia

per lui non è solo un lavoro

ma una profonda passione!


Eugenio Piccioli

Tecnico Riparazioni fotografiche

Eugenio Piccioli



Roberto si descrive benissimo in una sua frase: " SONO UN FOTTUTO ESTETA DI MERDA "

ed è proprio così... sempre alla ricerca del meglio, il meglio dagli altri e il meglio da se stesso...

Roberto non si accontenta, ha bisogno di emozioni nuove, emozioni vere, lanciandosi ogni giorno in nuove sfide

che lo mettano alla prova per essere sempre un passo avanti a tutti. Ha un ego molto grande...

ma è proprio questo che lo rende una persona autentica, credo che tutti almeno una volta nella vita pensino

di essere migliori degli altri... ma non tutti hanno il coraggio di dirlo!

Da lui e dai suoi racconti ho imparato molte cose: La prima è non accontentarsi mai della vita e di se stessi,

ma cercare sempre il meglio! La seconda è di non investire tutto il proprio tempo solo nel lavoro,

perchè coltivare passioni e amicizie riempie la vita di inaspettate sorprese.

In fine posso solo dire una cosa : "chi resta vicino al sole si scalda" :)

Un grazie al mio EGOCENTRICO maestro :)


Marika Ceci - Collaboratrice

Nati sotto lo stesso segno :) entrambi testardi, maniacali, precisi, sognatori,

lunatici, sensibili, curiosi , buoni, autoironici e autocritici.

Marika Ceci



Carissimo Roberto, un po' in ritardo ma questo è stato un periodo denso di impegni e lavoro,
non ultimo la postazione video di Sergio Ban, all'interno del magazzino Ruspi,
nell'evento 78x78 dove ci siamo incontrati l'ultima volta. 
E potremo partire proprio da li... Se non avessi fatto i corsi di fotografia e photoshop da te
non sarei ancora passata alla digitale.. Diciamo che ci hai quasi obbligati a ingarbugliarci la mente con tutte queste novità di trasporto immagini, elaborazioni, cancellazioni, trasformazioni, archiviazioni ... Io a zero di tali concetti, affezionatissima alla fotografia in pellicola tradizionale,
ti stavo a sentire ma non riuscivo mai in tempo reale a eseguire l'esercizio che ci davi durante il corso!! Mi sembrava OSTROGOTO il tuo linguaggio. Che dire di te! SEI INCREDIBILMENTE... 
ma sei riuscito nello scopo. Io che non sapevo cosa era una chiavetta alla prima lezione ti portai
una foto incorniciata che di sicuro non si poteva proiettare...
Ora smanetto con le mie immagini tra una cartella e l'altra.. comprimo, invio, salvo, scarico, elaboro, trasporto in archivio di memoria. Sono stati davvero tanti gli stimoli che ci hai dati
nei vari corsi se posso dire SEI STATO UN PUNGIGLIONE NEL FIANCO CONTINUAMENTE :::::::::
Più insidioso di una vespa.. ma va bene così.
Un consiglio: ogni tanto rinnova le immagini che utilizzi nei corsi...
che così se uno è ripetente non si annoia!

Loretta Isotton
Ehi!! mi sono ricordata di dirti che chi ti scrive è la ‘’tua ginecologa’’.

Loretta Isotton


"Che dire di Robby? Intanto dico di me...

Io sono una delle EX FIDANZATE e senza nulla togliere all'attuale

e alle altre EX una delle MIGLIORI!!! ...modestissima insomma!

io e Robb siamo abbastanza della stessa pasta, entrambi entusiasti, "leggermente" fuori dalle righe, persone di CUORE...

e che dire di Robb in particolare..che è una delle persone che ho incontrato lungo il viaggio della vita che ha saputo andare al di là di quel che vedeva e che sentiva e che quando scatta,

l'immagine che arriva porta tante emozioni che si affastellano e tante sono quelle che chi legge o vede viene chiamato a sentire...

è evocativa...direi...

la Fotografia fatta da Robby è la realtà un pò prima e un pò dopo

il velo di Maya..è la realtà dei nostri sentimenti quando camminando piano o veloci diventano una forma d'ARTE la Sua FOTO insomma

parla di LUI ma soprattutto di NOI! "

ciao a tutti


Nani

ex fidanzata, amica vera...ciao!

NANI



Carissimo Roberto, sono forse l'ultimo a scrivere qualcosa sul tuo conto.

Mi ha trattenuto il pudore di esplicitare i miei sentimenti in pubblico.

Mi son ora risolto a farlo, sospintovi da una tua fotografia:

uno scatto che dice tutto di te, del tuo mondo, della tua impronta umana e civile.

E' la foto dei bambini che corrono nell'acqua: quel che si definisce un'opera!

Soltanto tu potevi scattarla, soltanto tu.

In essa ritrovo tutta la tua personalità, la tua sensibilità,

il tuo profilo di artista e la tua dignità di uomo libero.

Sì, quella fotografia è l'immagine stessa della libertà, il suo emblema riconoscibile.

E' una grande fotografia, un lavoro che resterà nella storia della fotografia.

Per questo la addito a quanti verranno a visitare il tuo sito, perchè vi sostino un poco a meditare,

a farsela imprimere nella retina, così da serbarne le tracce ad occhi chiusi.

Ti abbraccio.


Tuo Padre, Renato Gabriele

Renato Gabriele

© Roberto Gabriele 2011 | P.Iva 01588500593 | Webmaster: www.robertogabriele.it


C’era una volta in una cittadina poco distante da Roma un bambino paffutello che aveva tanta voglia di giocare e divertirsi. Come tutti i bambini sognava di fare il pompiere e l’astronauta, o anche il pilota o qualsiasi altra cosa che lo facesse stare con la testa un pò più in alto delle nuvole per guardare oltre, per vedere il mondo dall’alto, come gli altri non lo vedevano.


Quel bambino diventato ragazzo continuava a sognare di volare oltre orizzonti lontani e di viaggiare per vedere ancora oltre i confini ciò che gli altri restando a casa non avrebbero potuto vedere o raccontare. Fu così che vista la sua grande passione per le immagini e la fotografia in particolare si iscrisse ad Ingegneria Aeronautica per avere un lavoro sicuro in cui ci fossero gli aeroplani... Durò poco.... Gli Ingegneri sono concreti e non sognano, fu così che, si iscrisse all’Istituto Superiore di Fotografia per studiare come vivere e guadagnare usando la creatività e volando con la fantasia. Si è anche iscritto all’Università per un Master in Linguaggi Fotografici completando stavolta gli studi con pieno successo.


Adesso quel bambino è diventato adulto, è un Fotografo Professionista e dice di essere fortunato perchè “lo pagano per guardare le nuvole”. Quelle nuvole sono i suoi sogni di bambino che si trasformano in fotografie di reportage, di matrimonio, di still life e (guarda caso) di fotografie aeree.


Lui continua a guardare il mondo con l’occhio curioso di un bambino, anche attraverso un cellulare, il suo bisogno di comunicare con le immagini continua oggi come allora. Il gioco si è fatto serio anche se il divertimento continua: con la paghetta settimanale si è costruito un intero studio fotografico per realizzare le sue fotografie e realizzare i suoi sogni. Il bambino che viaggiava con la fantasia ora viaggia per lavoro con i suoi reportages in giro per il mondo, a raccontare una realtà filtrata dal suo modo di vedere. A volte preferisce volteggiare a a bassa quota su Aziende e città per fotografarle con la prospettiva vista da un uccello. Altre volte ancora si nasconde e spia gli sposi nel giorno del loro matrimonio per scattare le istantanee più vive e spontanee.


Ma la vita non è solo un sogno, a volte anche un incubo terribile e allora quel bambino ama spaventarsi con le foto fatte dagli altri e allora ha iniziato ad organizzare dal 2008 il Premio Fotografico Visioni in Giallo che raccoglie tutti gli anni foto sul tema del Giallo e del Noir scattate da Autori di tutta Italia.


Se gli altri bambini imparano a scrivere, lui ha imparato a fare le foto e invece di scriverci i libri lui adesso fa le figure per illustrarli: 8 pubblicazioni interamente dedicate ai suoi scatti di architettura, di reportage e sociali. E invece di attaccare le foto con i magneti sulla porta del frigo di mamma, oggi lui espone in mostre e proiezioni in tutta Italia da Catania a Milano, da Lecce a Vicenza.


Roberto Gabriele

DICO DI ME...